Testimonianze

Diventa Imprenditore > Testimonianze > Sofia trasforma la sua passione per i viaggi in un business tutto digitale: grazie a Yes I Start Up e Selfiemployment nasce My Digital Travel Agency

Sofia trasforma la sua passione per i viaggi in un business tutto digitale: grazie a Yes I Start Up e Selfiemployment nasce My Digital Travel Agency

Di: Diventa imprenditore 21 Aprile, 2022
  • #Nuovi imprenditori
immagine in evidenza - travel agency

Sofia trasforma la sua passione per i viaggi in un business tutto digitale: grazie a Yes I Start Up e Selfiemployment nasce My Digital Travel Agency

«Sono Sofia, ho 28 anni e sono la titolare di “My Digital Travel Agency, la tua agenzia viaggi digitale, smart e tascabile”. La mia passione nasce dieci anni fa, dopo un viaggio a Lanzarote: ho capito che lavorare nel turismo era la mia vocazione. Da lì ho seguito un percorso di formazione affine a quello che era il mio obiettivo e le varie esperienze che ho fatto hanno confermato che questo era quello che volevo dalla mia vita».

Come è cominciata la tua avventura? 

«Sono stata un’agente di viaggio per molti anni ma avevo già in me un desiderio di autoimprenditorialità, così ho cominciato ad informarmi sulle varie possibilità per aspiranti imprenditrici. Nel frattempo, avendo perso il lavoro a causa della pandemia, sono entrata a far parte della categoria dei giovani disoccupati e ho avuto quindi la possibilità di accedere ai corsi di Yes I Start Up».

Yes I Start Up è il percorso di formazione all’autoimprenditorialità promosso da Anpal e coordinato dall’Ente nazionale per il microcredito, che offre corsi gratuiti a giovani tra i 18 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non frequentano percorsi di formazione professionale. 

Quali sono i vantaggi di questo programma?

«Ciò che mi ha convinta a partecipare a questo corso è stata la possibilità di essere seguita da un team di esperti che mi accompagnasse a mettere su carta il mio progetto imprenditoriale. Il programma del corso era molto completo: mi hanno aiutata a creare un business plan, cosa che non sarei riuscita a fare da sola, non avendo una formazione di tipo economico. Inoltre la piattaforma di FAD è assolutamente un’opportunità e un valore aggiunto: svolgendo il corso on-line ho risparmiato tanto tempo ed energie che ho incanalato nel corso stesso. È senz’altro una modalità da tenere in considerazione per il futuro».

Conclusa la formazione e con in mano il tuo progetto nero su bianco, mancava solo il finanziamento necessario a far partire la tua idea. Perché hai scelto il Fondo Selfiemployment?

«Selfiemployment è un finanziamento agevolato a tasso zero che non richiede garanzie reali ed è restituibile in 7 anni. Era la soluzione ideale per la mia situazione, oltre al fatto che è lo sbocco naturale del corso Yes I start Up».

Cosa ha voluto dire per te avviare un’attività durante l’emergenza Covid?

«È stata una sfida: il settore è fermo da un anno. Nonostante questo, il momento di stop è stato fondamentale perché mi ha dato la possibilità di elaborare il progetto nei minimi dettagli e di cogliere l’opportunità di diventare imprenditrice e costruire la mia azienda. Ecco perché ho realizzato la mia idea di business in maniera totalmente digitale: My Digital Travel agency è figlia della pandemia, di un mondo che si è digitalizzato ancora di più. Mi piace l’idea che oggi posso essere a Milano, domani in America e dopodomani non lo so: chiudo il mio computer, lo metto nel mio zaino e porto la mia attività ovunque».

Cosa ami di questo lavoro?

«Quello che mi piace è prima di tutto entrare in empatia con il cliente, instaurare una relazione umana, ma anche l’idea di avere a disposizione un mondo da vendere e poter accontentare le esigenze del cliente con strumenti a 360 gradi. È ciò che mi fa svegliare felice la mattina».

Quali sono i consigli che daresti a chi ha un progetto da realizzare?

«Il consiglio che vale per tutti è avere un’idea e svilupparla prima dentro se stessi. Io ho trascorso due anni e mezzo facendo esperienza sul campo, confrontandomi con il mondo e osservando cosa facevano i miei concorrenti. Dopodiché cercate i mezzi: io pensavo che fosse il denaro il mezzo principale per realizzare la mia impresa, invece mi sbagliavo, è la formazione. Fatevi aiutare da persone esperte. Io sapevo già ciò che volevo creare, ma durante il corso tantissime cose sono state modificate, proprio grazie ai docenti che mi hanno messa in discussione. Infine è fondamentale concentrarsi e lavorare tantissimo durante il corso: dovrete capire i numeri, le previsioni di vendita, il cash flow, il conto economico, tutte nozioni che io non avevo mai sentito prima. Non entrate nel panico, gli esperti sono lì per aiutarti e per indirizzarvi. È un percorso in cui bisogna essere tenaci, sapere dove si vuole arrivare. Non abbiate paura e buttatevi perchè quando la vostra idea prende forma, diventa tutto veramente appagante». 

Trasforma anche tu la tua passione in lavoro. Scopri tutto quello che c’è da sapere su Yes I Start Up e SELFIEmployment